Sospensione per l’avvocato che commetta atti di stalking e minacce ai danni dell’ex partner

Costituisce grave illecito disciplinare il comportamento dell’avvocato che si macchi di condotte persecutorie nei confronti dell’ex coniuge, tanto da ingenerare nella vittima il fondato timore per l’incolumità propria e dei prossimi congiunti (Nel caso di specie, in applicazione del principio di cui in massima, il CNF ha ritenuto congrua la sanzione disciplinare della sospensione dall’esercizio della professione).

Consiglio Nazionale Forense (pres. Masi, rel. Corona), sentenza n. 80 del 1° giugno 2022

Classificazione

- Decisione: Consiglio Nazionale Forense, sentenza n. 80 del 01 Giugno 2022 (respinge) (sospensione)
- Consiglio territoriale: CDD Bologna, delibera del 01 Giugno 2021 (sospensione)
Giurisprudenza CNF

Related Articles

0 Comment