Avvocato – Procedimento disciplinare – Decisione del C.d.O. – Impugnazione – Deposito del ricorso oltre il termine di venti giorni ex art. 50 co.2, R.D.L. n. 1578/33 – Inammissibilità

Deve ritenersi inammissibile perché tardivo il ricorso avverso la decisione del COA depositato dall’interessato ben oltre il termine perentorio di venti giorni dalla notifica della decisione impugnata, fissato dall’art. 50, comma 2, del R.D.L. n. 1578/33. (Dichiara inammissibile il ricorso avverso decisione C.d.O. di Treviso, 11 gennaio 2010). Consiglio Nazionale Forense (pres. f.f. Perfetti, rel. […]

Read More &#8594

Avvocato – Norme deontologiche – Rapporti con i colleghi – Espressioni sconvenienti ed offensive

Pone in essere una condotta deontologicamente rilevante l’avvocato che, in una lettera spedita ad ex clienti, usi espressioni che, riferite in modo apparentemente generico alla classe forense, risultino oggettivamente offensive del collega, che dei destinatari sia il difensore, nonché sconvenienti poiché tese a rappresentare in maniera poco lusinghiera la categoria. (Rigetta il ricorso avverso decisione […]

Read More &#8594

Avvocato – Procedimento disciplinare – Procedimento dinanzi al CNF – Istanza di rinvio – Fissazione nuova udienza – Comunicazione al domiciliatario – Mancata conoscenza da parte del ricorrente – Irrilevanza – Istanza di rifissazione dell’udienza di trattazione – Rigetto

Va rigettata l’istanza diretta alla rifissazione della udienza destinata alla trattazione del ricorso dinanzi al CNF, qualora la procedura adottata dal Consiglio in occasione della comunicazione del rinvio del processo richiesto dal ricorrente risulti, come nella specie, esente da censure per essere stata indirizzata con telegramma al domicilio eletto, restando gli ulteriori passaggi della comunicazione […]

Read More &#8594

Avvocato – Tenuta degli albi – Dipendente pubblico part time – Incompatibilità ex l. n. 339/2003 – Mancato esercizio opzione ex art. 2 – Cancellazione – Omessa notifica al p.m. dell’atto di avvio del procedimento – Nullità del provvedimento – Esclusione

Al Pubblico Ministero, che ha un autonomo potere di impugnazione, deve essere notificata solo la deliberazione di cancellazione e non anche quella del relativo procedimento amministrativo. Va pertanto esclusa la nullità del provvedimento di cancellazione adottato d’ufficio dal C.O.A., per asserita violazione dell’art. 37 del R.D.L. n. 1578/1933, laddove sia mancata la notifica dell’atto di […]

Read More &#8594

Avvocato – Tenuta degli albi – Dipendente pubblico part time – Incompatibilità ex l. n. 339/2003 – Mancato esercizio opzione ex art. 2 – Cancellazione – Legittimità – Parametri comunitari libera concorrenza e libera prestazione dei servizi – Disapplicazione – Esclusione – Violazione diritti quesiti – Inconfigurabilità

E’ legittima la cancellazione dall’Albo degli Avvocati disposta d’ufficio ex art. 2 l. n. 339/2003, qualora l’iscritto che sia anche dipendente pubblico in regime di part time non abbia optato, nel previsto termine di trentasei mesi dall’entrata in vigore della suddetta disciplina, tra il mantenimento dell’iscrizione e la conservazione del rapporto di pubblico impiego. L’art. […]

Read More &#8594

Avvocato – Norme deontologiche – Illecito disciplinare – Elemento psicologico – Suità della condotta – Sufficienza

Al fine di integrare l’illecito disciplinare sotto il profilo soggettivo è sufficiente l’elemento della suità della condotta, inteso come volontà consapevole dell’atto che si compie. Il dolo, invece, denotando una più intensa volontà di trasgressione del comando deontologico, rileva nella determinazione della misura della sanzione. Invero, anche la negligenza del comportamento è motivo di responsabilità, […]

Read More &#8594

Avvocato – Norme deontologiche – Doveri di probità, dignità e decoro – Doveri di lealtà e correttezza – Fascicolo d’ufficio – Inserimento di atto privo di data e timbro di deposito – Illecito deontologico

Pone in essere un comportamento deontologicamente rilevante il professionista che inserisca nel fascicolo di ufficio un atto (comparsa conclusionale) sprovvisto di data e di utile timbro di deposito, ancorché non ufficialmente depositato, pur essendo a conoscenza della invalidità della produzione. Consiglio Nazionale Forense (pres. f.f. Perfetti, rel. Borsacchi), decisione del 21 aprile 2011, n. 66

Read More &#8594

Avvocato – Procedimento disciplinare – Decisione del C.d.O. – Archiviazione dell’esposto – Impugnazione – Inammissibilità – Ricorso proposto dall’autore dell’esposto – Difetto di legittimazione all’impugnativa ex art. 50 r.d.l. n. 1578/33 – Inammissibilità

Il provvedimento di archiviazione del C.d.O. non è impugnabile, poiché in materia disciplinare l’impugnazione è consentita solo avverso decisioni che concludono un procedimento disciplinare e legittimati a proporla sono esclusivamente l’iscritto contro cui si procede ed il procuratore generale presso la Corte d’Appello ex art. 50 L. n. 36/34, non anche l’autore dell’esposto. Ai sensi […]

Read More &#8594

Avvocato – Norme deontologiche – Rapporti con i colleghi – Doveri di lealtà e correttezza – Induzione del collega in errore – Violazione – Fattispecie

La volontà di indurre il collega di controparte in errore, simulando di assecondarne le iniziative e facendo apparire una disponibilità a collaborare con la riserva mentale di impedire la realizzazione del diritto altrui, integra un comportamento deontologicamente rilevante, tale da far divenire il collega di controparte strumento inconsapevole della realizzazione del disegno dilatorio, in contrasto […]

Read More &#8594

Avvocato – Procedimento disciplinare – Decisione del C.d.O. – Decisione che dispone l’apertura del procedimento – Impugnazione – Inammissibilità – Natura di “decisione” ex art. 50, r.d.l. n. 1578/1933 – Esclusione – Applicabilità principi del giusto processo ex art. 111 Cost. – Esclusione – Natura amministrativa del procedimento – Conseguenze – Esigenze buon andamento ed imparzialità ex art. 97 Cost. – Regime di impugnabilità dei provvedimenti amministrativi – Applicabilità

E’ inammissibile il ricorso proposto avverso la delibera con la quale il C.d.O. dispone l’apertura del procedimento disciplinare, non potendo essere condivisa, in virtù dell’argomento letterale e sistematico, una diversa e più ampia interpretazione dell’art. 50 del r.d.l. n. 1578/33 (Cass., Sez. un., n. 29294/2008), la cui generica disposizione consentirebbe di ritenere “decisioni”, e come […]

Read More &#8594