Avvocato e procuratore – Norme deontologiche – Espressioni sconvenienti ed offensive verso un collega – Illecito deontologico – Censura.

Il professionista che inserisca in un proprio scritto difensivo alcune frasi volte a sottolineare la slealtà del difensore dell’altra parte («e poiché non è materialmente ipotizzabile che un avvocato in buona fede, di preparazione, intelligenza e competenza normali, possa rendersi conto soltanto a questo punto della slealtà processuale del suo assistito… alla luce dell’art. 88 […]

Read More &#8594

Avvocato e procuratore – Procedimento disciplinare – Sottoscrizione della decisione da parte del solo relatore in funzione di Presidente, senza menzione dell’impedimento del Presidente a sottoscrivere e della natura di esso – Violazione dell’art. 132 c.p.c. – Nullità della sentenza.

L’art. 132 del codice di procedura civile prevede che le sentenze emesse da giudice collegiale debbano essere sottoscritte dal Presidente e, se questi non può, dal componente più anziano del collegio, purché prima della sottoscrizione venga menzionato il motivo dell’impedimento. Deve essere conseguentemente annullata, per contrarietà a norme imperative, la decisione del Consiglio dell’Ordine che […]

Read More &#8594

Avvocato e procuratore – Procedimento disciplinare – Giudizio di primo grado avanti il Consiglio dell’Ordine – Decisione – Norme applicabili.

L’art. 51 R.D. 22 gennaio 1934, n. 37, dispone che la deliberazione del Consiglio dell’Ordine in materia disciplinare viene redatta dal relatore e deve essere sottoscritta dal Presidente e dal segretario. In mancanza di norme specifiche, poi, si applicano le regole previste nel codice di procedura civile a meno che la legge professionale non richiami […]

Read More &#8594

Avvocato e procuratore – Procedimento disciplinare – Giudizio di primo grado avanti il Consiglio dell’Ordine – Decisione – Sanzione della sospensione dall’esercizio della professione per la durata di venti giorni – Contenuto contrario alla legge – Nullità.

La decisione con cui il Consiglio dell’Ordine infligga al professionista la sanzione disciplinare della sospensione dall’esercizio della professione per la durata di venti giorni è nulla in quanto, non potendo tale sanzione essere inflitta per un tempo inferiore a due mesi, si risolve in una pronuncia avente contenuto contrario alla legge. (Accoglie ricorso contro decisione […]

Read More &#8594

Avvocato e procuratore – Tenuta Albi – Registro dei praticanti procuratori con abilitazione al patrocinio – Art. 1, legge 24 luglio 1985, n. 406 – Inapplicabilità.

La nuova normativa introdotta con l’art. 1 della legge 24 luglio 1985, n. 406, con la quale dà facoltà al praticante procuratore di chiedere l’abilitazione al patrocinio dopo un anno dall’iscrizione nel Registro, non è applicabile nei confronti di coloro che erano già iscritti nel relativo registro al momento dell’entrata in vigore della legge. (Rigetta […]

Read More &#8594

Avvocato e procuratore – Tenuta Albi – Elenco speciale annesso all’Albo – Dipendente Sip – Ente strutturato come S.p.A. e a prevalente partecipazione pubblica – Natura di ente privato – Rigetto della domanda.

Un ente strutturato in forma di società per azioni non perde la natura di ente di diritto privato a causa della sola prevalenza di capitale pubblico. Le imprese non mutuano infatti regime, né diventano enti pubblici solo perché il pacchetto azionario appartiene in tutto o in parte allo Stato o ad altri enti pubblici. Nella […]

Read More &#8594

Avvocato e procuratore – Tenuta Albi – Albo avvocati e procuratori – Diritto all’iscrizione – Trasferimento della residenza all’estero – Cancellazione.

Il professionista forense italiano, nella piena libertà di creare anche in altro Stato centri di attività professionale, acquisendo i titoli o sottoponendosi alle prove che lo abilitano ad esercitare la professione secondo le norme in vigore nello Stato prescelto o affiancandosi ad avvocato esercente nel luogo prescelto, deve sempre sottostarse alla regola di iscrizione ad […]

Read More &#8594

Avvocato e procuratore – Procedimento disciplinare – Giudizio di II grado avanti il Consiglio nazionale forense – Dichiarazione del ricorrente di non avere più motivo per insistere nelle sue richieste – Non luogo a deliberare per sopravvenuta carenza di interesse.

Qualora il professionista che abbia impugnato una pronuncia del Consiglio dell’Ordine avanti il Consiglio nazionale forense dichiari di non aver più motivo per insistere nelle sue richieste, la sopravvenuta carenza di suo interesse al procedimento impone la declaratoria di non luogo a deliberare per tale motivo. (Dichiara non doversi procedere su ricorso contro decisione Consiglio […]

Read More &#8594

Avvocato e procuratore – Norme deontologiche – Rapporti con il Consiglio dell’Ordine – Invito rivolto al professionista di presentarsi a rendere chiarimenti al Presidente del Consiglio dell’Ordine – Giustificazioni rese personalmente al solo consigliere relatore.

Il professionista forense che pur formalmente invitato a presentarsi avanti il Presidente del Consiglio dell’Ordine per rendere chiarimenti in merito ad addebiti mossigli renda giustificazione al solo consigliere relatore, non tiene una condotta volutamente contrastante con i doveri di disciplina, solidarietà e collaborazione e pertanto il suo comportamento non è censurabile sotto il profilo deontologico. […]

Read More &#8594

Avvocato e procuratore – Tenuta Albi – Iscrizioni di diritto – Ufficiale giudice militare – Distinzione con magistrato militare del ruolo della giustizia – Cancellazione.

L’art. 26 lett. b) del R.D.L. 27 novembre 1933, n. 1578 quando consente l’iscrizione di diritto (senza esami) all’Albo dei procuratori legali a «coloro che per cinque anni almeno siano stati magistrati dell’ordine giudiziario, militare o amministrativo» si riferisce, per le giurisdizioni militari, solo a coloro che, come gli omologhi ordinari o amministrativi, siano «magistrati […]

Read More &#8594