I limiti all’assunzione di incarichi contro ex clienti riguardano anche le attività materiali svolte per conto di colleghi

Viola il principio dell’art. 51 c.d.f. l’avvocato che assume un incarico professionale contro una parte già assistita, quando non sia ancora trascorso un biennio dalla cessazione del rapporto professionale (Nel caso di specie, il legale depositava per conto di altro Collega documentazione integrativa a decreto ingiuntivo emesso contro un proprio assistito). Consiglio Distrettuale di Disciplina […]

Read More &#8594

Divieto di accaparramento di clientela: la promessa di compenso “solo in caso di vittoria”

Costituisce illecito deontologico, il comportamento dell’avvocato che induce il cliente a conferirgli incarico di procedere in giudizio, con la promessa che gli onorari verranno corrisposti solo in caso di vittoria, giustificando poi la richiesta di compensi professionali come spese proporzionali al valore della causa e prospettando al cliente di procedere all’impugnazione della sentenza, nell’ipotesi di […]

Read More &#8594

Infedele patrocinio: appropriazione indebita e distrazione di somme ricevute dal cliente

Costituisce illecito deontologico, passibile di radiazione e rilevante penalmente ai sensi e per gli effetti dell’art 380 c.p. (infedele patrocinio), il comportamento dell’avvocato che al fine di trarne un ingiusto profitto personale ed inducendo in errore il cliente in ordine alla necessità di svolgere le formalità relative agli atti giudiziari, si appropria delle somme messe […]

Read More &#8594