La potenziale rilevanza deontologica del vita privata del professionista: l’inadempimento delle obbligazioni nei confronti dei terzi

Vìola l’art. 64 commi 1 e 2 del Codice Deontologico l’avvocato che emette numerosi assegni poi protestati per difetto di provvista.

Consiglio distrettuale di disciplina di Bologna (pres. Spezia, rel. Pini), decisione n. 59 del 16 luglio 2019

Sanzione: SOSPENSIONE DI TRE MESI

Giurisprudenza CDD

Related Articles

0 Comment