La cancellazione amministrativa dall’albo per incompatibilità professionale

L’avvocato ha il dovere di evitare attività incompatibili con la permanenza dell’iscrizione all’albo o comunque con i doveri di indipendenza, dignità e decoro della professione forense (art. 6 cdf). Ogniqualvolta sussista una tale situazione di incompatibilità è compito dei COA avviare la procedura amministrativa di cancellazione dall’albo o registro, senza necessità di avviare contestualmente il […]

Read More &#8594

Incompatibile l’iscrizione nel Registro dei Praticanti, anche non abilitati, degli appartenenti alle Forze dell’Ordine e/o Armate

Il dovere di denunciare ai superiori e all’autorità giudiziaria competente la notitia criminis si pone agli antipodi con i doveri di segretezza e riservatezza e di fedeltà cui sono invece sottoposti, come gli avvocati, i praticanti, anche non abilitati al patrocinio sostitutivo; ciò, nonostante l’eventuale adozione di accorgimenti di fatto quale la individuazione di determinati […]

Read More &#8594

Procedimento disciplinare: la richiesta di accesso telematico agli atti da parte dell’incolpato

Nell’ambito del procedimento disciplinare, l’accesso dell’incolpato alla relativa documentazione è regolato, in via esclusiva, dalle disposizioni contenute nella legge 247/2012 (L.P.) e nel Regolamento CNF n. 2 del 2014, non trovando applicazione la normativa di accesso agli atti amministrativi di cui agli artt. 25 l. 241/1990 e 13 D.p.r. n. 184/2006 in tema di accesso […]

Read More &#8594

Avvocato – Procedimento disciplinare – Procedimento dinanzi al CDD – Irregolarità – Eccezione tardiva in sede di ricorso – Comparizione – Sanatoria

Nell’ipotesi in cui potesse rilevarsi una qualche irregolarità procedimentale, l’eccepita violazione va soggetta a limiti di deducibilità e l’eccezione sollevata per la prima volta in sede di ricorso è da considerarsi tardiva, non vertendosi, comunque, in ipotesi di nullità insanabile che rimane superata dalla comparizione e dalle difese compiutamente svolte dall’incolpato. Consiglio Nazionale Forense (pres. […]

Read More &#8594

Praticanti avvocati e Covid-19: la convalida del semestre nel caso di mancato raggiungimento del numero minimo di udienze

Nel caso in cui l’attività presso gli Uffici Giudiziari sia oggetto di forti limitazioni dovute alla pandemia da Covid19, tali da non permettere l’acquisizione del numero minimo di udienze richieste da parte del praticante avvocato, a causa di rinvii o comunque gravi e comprovate difficoltà nella partecipazione alle medesime, rientra comunque nella discrezionalità del COA […]

Read More &#8594

L’impugnazione al CNF proposta a mezzo PEC mediante atto nativo digitale o analogico scansionato

Avverso le decisioni dei Consigli territoriali è possibile proporre impugnazione al CNF anche a mezzo posta elettronica certificata, ossia allegando alla stessa (oltre all’eventuale procura speciale, nel caso in cui il ricorrente sia assistito da un difensore) il file nativo digitale del ricorso digitalmente sottoscritto ovvero la scansione dell’originale cartaceo sottoscritto analogicamente con relativa attestazione […]

Read More &#8594